Venite da noi, soli o in gruppo, e sarete sempre..
..in “COMPAGNIA”!

La Compagnia sorge in mezzo al verde della campagna, tra lunghe distese di campi coltivati e splendidi frutteti, ai piedi delle colline tosco-romagnole e a pochi passi dalla famosa riviera.
I più vicini centri abitati distano solo 3 km, così come i caselli autostradali, anch’essi raggiungibili in pochi minuti.

Il B&B, privo di barriere architettoniche, è stato realizzato al piano terra di un’antica casa padronale, recentemente ristrutturata. Si compone di due stanze matrimoniali, entrambe dotate di bagno in camera e di una cucina abitabile per le colazioni, dove la proprietaria prepara con passione biscotti, torte e marmellate fatte in casa. Gli ospiti possono inoltre usufruire di un parcheggio privato all’aperto e di una rimessa per moto e bici, nonché, previo accordo, di un grande camino esterno per grigliare all’aperto.

L’ampio giardino che avvolge completamente la struttura è ricco di angoli suggestivi, dove è possibile rilassarsi all’ombra di grandi alberi, tra cui una magnolia secolare, prendere il sole e giocare in tutta tranquillità immersi nei colori della natura. Le numerose piante che popolano il giardino sono state accuratamente selezionate dalla proprietaria per garantire la presenza di colori e profumi in ogni stagione. Non va infine dimenticato il grande orto dove vengono coltivate in modo naturale verdure, piante officinali e alcune varietà di frutta. Chi lo desidera può sperimentare in prima persona tale pratica!

 

 

Un po’ di storia

Il nome “La Compagnia” deriva dall’appartenenza della casa originaria alla “Congregazione delle Suore della Compagnia”, le cui tracce risalgono al 1700. In epoca napoleonica, in seguito alla soppressione dell’ordine religioso, la casa viene venduta a privati e più volte passata di mano fino ai tempi nostri…

Nel corso degli anni subisce notevoli modifiche, come si evince dai documenti e dalle testimonianze rinvenute, oltre a ristrutturazioni volte anche a riparare danni causati dalla Seconda Guerra Mondiale. L’aspetto attuale della casa risale presumibilmente alla fine del 1800, quando l’allora proprietario la trasforma in villa padronale con adiacente casa colonica, ampia corte e giardino privato rendendola così il punto di riferimento di una più estesa proprietà di terreni agricoli.

L’ultima ristrutturazione ha voluto evidenziare le caratteristiche proprie della struttura, come i soffitti con travi in legno, i muri di mattoni fatti a mano e in parte lasciati a vista, le bellissime inferriate di ferro battuto in stile Liberty, gli infissi originali riportati a nuova vita e i pavimenti originali in cotto. Tale rimodernamento l’ha anche dotata di tutti i comfort e di moderne tecnologie, quali pannelli solari, Tv e Wi-Fi presenti in tutte le stanze della casa.